Come aumentare la durata della batteria del tuo laptop

Un diminuire delle prestazioni della batteria del computer nel corso del tempo è normale. Anche se stiamo molto attenti nel gestire al meglio le ricariche del computer portatile. Sicuramente nel passato le batterie al nichel davano maggiori problemi, legati in particolare all’ “effetto memoria”, rispetto alle attuali batterie al litio. Le batterie al nichel, infatti, se caricate parzialmente più volte, tendevano ad avere “memoria” di quella carica, non riuscendo più a garantire prestazioni elevate. Per risolvere questo problema e aumentare l’autonomia del nostro device dobbiamo calibrare la batteria del laptop. Tuttavia, anche le moderne batterie al litio tendono, inevitabilmente, a logorarsi nel tempo, quindi, può essere utile sapere come aumentare la durata della batteria del portatile con alcuni piccoli accorgimenti.

Quando viene usato il portatile attaccato alla presa di corrente, bisognerebbe farlo avendo precedentemente, a computer spento, rimosso la batteria. Questo perché potrebbe avvenire un surriscaldamento che mette a dura prova la batteria stessa.

Se possibile, bisognerebbe evitare di portare la batteria a scaricarsi completamente. Il livello di carica residua ideale, con cui spegnere il portatile prima di iniziare la ricarica, è di circa il quaranta-cinquanta per cento. Meglio prediligere, in ogni caso, ricariche frequenti a continui cicli di scarica-ricarica completi.

Quando la batteria comincia a ridurre drasticamente la sua durata, si può procedere ad effettuare un’operazione di ricalibrazione. Questa consisterà nell’effettuare una carica completa, fino ad arrivare al 100%, dopodiché bisognerà lasciare il computer acceso finché la batteria si scaricherà del tutto ed il portatile si spegnerà automaticamente. A questo punto, bisognerà effettuare una nuova carica della batteria fino a farle raggiungere il 100%, collegando l’alimentatore e accendendo il pc. Attenzione a non cercare di accendere il pc senza inserire l’alimentatore in corrente, in quanto la batteria risulta completamente scarica. Infine, si dovrà spegnere il pc, estrarre la batteria, inserirla dopo qualche secondo e riaccenderlo.

La procedura esposta al paragrafo precedente va effettuata anche quando si acquista una nuova batteria, avendo l’accorgimento di effettuare una prima carica completa che duri circa 8 ore, in quanto l’avviso di carica completa non è affidabile per le batterie nuove.

Infine, vi sono dei software scaricabili gratuitamente dalla rete che possono aiutarci nella gestione della batteria del nostro portatile. Alcuni di questi consentono di visualizzare una serie di informazioni dettagliate su di essa, quali: cicli ci scarica-ricarica effettuati, stato, composizione chimica, produttore. Altri software, invece, consentono di aumentare la durata della batteria attivando particolari modalità di risparmio energetico quando il livello di carica scende oltre delle soglie prestabilite.

Acquista la batteria del computer portatile online:http://www.batteriamercato.com

Questa voce è stata pubblicata in Batterie/Alimentazione Suggerimenti. Contrassegna il permalink.